Menu

  Liceo Statale Farnesina Scientifico - Musicale 

Via dei Giochi Istmici 64 00135 Roma - email rmps49000c@istruzione.it - PEC rmps49000c@pec.istruzione.it

Vengono indicati come viaggi di istruzione le uscite di una o più classi, che si svologono nell'arco di una o più giornate; come visite di istruzione le uscite di una o più classi che si svolgono in orario scolastico in musei, mostre e quant'altro rientri nell'attività culturale legata all'indirizzo scolastico e che possa far parte a pieno titolo delle attività didattiche dell'anno scolastico frequentato dalla classe.
 

ART. 1

Il Consiglio di Istituto darà la propria autorizzazione o meno, nella prima seduta utile, alle richieste che perverranno dai Consigli di Classe che avranno deliberato i viaggi di istruzione attinenti ai vari programmi.

Per le visite l'autorizzazione del Consiglio di Istituto è necessria solo se sono previsti costi di trasporto.

Qualora le richieste rivestano carattere di urgenza, il Consiglio di Istituto delega la Giunta a deliberare in materia.

I viaggi di istruzione devono rientrare nella programmazione del Consiglio di Classe; le visite devono essere autorizzate dai docenti cui viene a mancare la classe e, per gli studenti minorenni, dalla famiglia.

ART. 2

I viaggi di istruzione comportano l'uscita da uno a più giorni (massimo sei) così suddivisi per classi:

  • classi prime: gg.1
  • classi seconde: gg.2
  • classi terze e quarte: gg. 3
  • classi quinte: gg. 6

Per le sole classi quinte sono previsti viaggi all'estero, non tralasciando città e località di grande interesse artistico, storico e culturale della nostra nazione.

ART. 3

Il Collegio dei Docenti nominerà nella sua prima seduta tre docenti che formeranno la Commissione Viaggi. Questa, dopo le sedute dei Consigli di Classe nelle quali verranno deliberate le mete, raccoglierà tutte le indicazioni e chiederà alle agenzie di viaggia, di affidata e collaudatta esperienza, nel rispetto de Capitolato di appalto deliberato dal Consiglio di Istituto, i relativi preventivi di spesa che sottoporrà, in tavola riassuntiva, al Consiglio di Istituto per l'approvazione.

ART. 4

Tutti i viaggi delle classi si svolgeranno nei periodi indicati nel calendario delle attività scolastiche approvato ad ogni inizio di anno dal Collegio dei docenti e dal Consiglio di istituto.

I viaggi di istruzione non potranno effettuarsi in coincidenza con particolari periodi dell'attività istituzionale della scuola (elezioni scolastiche, scrutini) e in prossimità di festività che comportano la sospensione delle lezioni per un lungo periodo (Natale, Pasqua).
 

ART. 5

Per poter effettuare il viaggio di istruzione i partecipanti devono essere almeno i 2/3 della classe. Per le visite di istruzione l'intera classe. Deroghe in entrambi i casi possono essere concesse solo dal Consiglio di Istituto.
 

ART. 6

I docenti accompagnatori devono essere in numero di 1 ogni 15 alunni o frazione e preferibilmente appartenere alla classe interessata. Per i viaggi all'estero almeno uno dei docenti accompagnatori deve avere padronanza di una lingua internazionale (inglese e/o francese).

Lo stesso docente può partecipare a più di un viaggio di istruzione nell'arco dell'anno scolastico purchè non superi i sei giorni complessivi di assenza dalla scuola. Eventuali deroghe potranno essere concesse solo ai docenti la cui presenza sia necessaria per le finalità stesse dal viaggio e, preferibilmente, nell'ambito di viaggi in Italia.
 

ART. 7

Ogni visita o viaggio di istruzione presuppone la preparazione della classe da parte dei docenti, accompagnatori e non, fornendole tutti gli elementi necessari per il buon esito culturale dell'iniziativa. Entro 15 giorni dal rientro il docente accompagnatore dovrà presentare al Capo di Istituto dettagliata relazione sul viaggio e alla Commissione Viaggi scheda riassuntiva sui servizi forniti dall'agenzia di viaggio.
 

ART.8

Tutte le spese sono a carico dei partecipanti. Il Consiglio di Istituto può decidere di assegnare ad uno o più studenti in condizioni economiche disagiate le gratuità previste dal Capitolato di appalto.
 

ART.9

Al viaggio di istruzione possono partecipare anche i genitori di studenti purchè la cosa non comporti oneri a carico dell'Amministrazione scolastica (C.M. 253 del 14/8/91).
 

ART.10

I docenti accompagnatori oltre ad interessarsi di quanto segnalato ai punti 7 e 8 dovranno anche avere cura di compilare tutte le schede per la preparazione del viaggio che verranno fornite loro dalla Commissione.

La Commissione terrà i contatti con l'agenzia prescelta dal Consiglio di Istituto per i vaucher, i biglietti, le polizze assicurative ecc., fornendo, al momento della partenza, tutta la documentazione necessaria al docente accompagnatore.

Per quanto riguarda le visite saranno gli stessi docenti promotori ad interessarsene, fatta eccezione per il servizio pullman.
 

ART. 11

Tutti i cedolini di versamento e l'elenco nominativo degli alunni partecipanti dovranno pervenire alla Segreteria Amministrativa entro 40 giorni prima della partenza. Detti cedolini verranno raccolti dai rappresentanti di classe e consegnati al docente accompagnatore.
 

ART.12

Gli studenti durante il viaggio o visita di istruzione, sono tenuti alla correttezza disciplinare e al rispetto delle indicazioni date dai docenti accompagnatori per l'efficacia del programma stabilito. In caso contrario saranno passibili di interventi disciplinari.
 

ART. 13

Le classi che partecipano agli scambi culturali non potranno partecipare ai viaggi di istruzione e viceversa; e dovranno comunque attenersi alle indicazioni orientative del Collegio dei Docenti.
 

ART. 14

Per quanto riguarda i viaggi in aereo, si devono utilizzare voli di linea o comunque di vettore I.A.T.A..

I viaggi possono essere effettuati anche in pullman purchè siano rispettate le indicazioni ministeriali in materia.


ART. 15

Per quanto non esplicitamente previsto dal presente regolamento, si fa riferimento alla C.M. 291 del 14/10/92.

Go to top