Menu

  Liceo Statale Farnesina Scientifico - Musicale 

Via dei Giochi Istmici 64 00135 Roma - email rmps49000c@istruzione.it - PEC rmps49000c@pec.istruzione.it

Erasmus plus

POLL

Professional On Line Life

 

 

ERASMUS PLUS: AGORA – FACING EUROPEAN CHALLENGES: REALIZING AND PRACTICING DEMOCRACY (project duration: 9/2015 – 9/2017)

Relazione Meeting di Stoccarda    6-12/03/2016

 

Il primo incontro internazionale degli studenti ed insegnanti delle quattro scuole coinvolte (Bucarest, Budapest, Stoccarda e il nostro Liceo) si è svolto presso il Geschwister Scholl Gymnasium di Stoccarda-Sillenbuch dal 6 al 12 marzo scorso e per il liceo Farnesina erano presenti 4 alunni della 3B e 3 alunni della 3H accompagnati dalla sottoscritta (referente del progetto, che sta sviluppando con la classe 3B) e il prof. Comandè (che sta lavorando con la 3H).

I nostri studenti hanno (da dicembre a marzo)  prima approfondito in gruppo e poi prodotto vari materiali (PPT) che sono pubblicati sul sito del progetto che è www.agorainternational.wordpress.com e che riguardavano la presentazione delle scuole aderenti al progetto, le differenze dei sistemi scolastici dei quattro paesi, “fighting poverty” e “European Identity”,  la presentazione della storia e cultura dei rispettivi paesi dalla fine della seconda guerra mondiale, infine un progetto di scuola ideale europea. Gli studenti che hanno partecipato, si sono anche impegnati in modo critico a giudicare e analizzare le loro performance visto che il progetto Erasmus è stato inserito nelle attività di alternanza scuola-lavoro e la scuola di Stoccarda ha firmato con il nostro liceo un protocollo d’intesa in tal senso e la referente esterna, Prof.ssa Elena Jenssen, ha condiviso con la sottoscritta, referente interna del progetto, il compito di valutare la partecipazione degli alunni coinvolti.

Durante il meeting gli alunni hanno partecipato alle prime ore di lezione, in lingua inglese, nelle classi dei colleghi tedeschi che li ospitavano; hanno visitato il parlamento europeo a Strasburgo, capendone il funzionamento e partecipando al dibattito in corso (era l’8 marzo per cui si parlava di violenza sulle donne, specialmente rifugiate); hanno analizzato varie metodologie d’insegnamento e poi preparato in gruppi internazionali delle vere e proprie lezioni su alcune tematiche europee (deficit democratico, i trattati di Maastricht e Lisbona, i valori europei comuni). In un secondo momento hanno presentato le lezioni in veste di docenti per gli altri ragazzi-alunni; infine hanno simulato (role-play) due mini-parlamenti europei per decidere su una tipologia di scuola ideale che avesse in comune le migliori pratiche delle 4 scuole partecipanti.  

Oltre a queste attività scolastiche, gli alunni hanno visitato, con spiegazioni guidate in inglese, la città, la torre della TV, il municipio e il museo Mercedes-Benz di Stoccarda, e la città di Strasburgo con il suggestivo orologio astronomico della cattedrale. Inoltre sono stati coinvolti in attività ludico-educative con gli studenti internazionali: bowling, preparazione piatti tipici tedeschi nella cucina della scuola, visione film al cinema.    

Il meeting di Stoccarda, può essere veramente considerato un laboratorio di lavoro alla conclusione del quale gli studenti hanno capito come affrontare situazioni di integrazione culturale, democrazia applicata al sistema scolastico ed educazione tra pari, cercando di superare le difficoltà con cui talvolta si sono confrontati.

Il giudizio della docente esterna, e anche il mio e del collega Comandè, è stato molto positivo sia per la qualità dei lavori prodotti dai ragazzi, sia per il loro comportamento sempre corretto e aperto al dialogo e al confronto con le altre nazionalità che ha generato molte amicizie che speriamo si protrarranno nel tempo.

Un ulteriore compito che i nostri 7 studenti ora devono svolgere è la condivisione con le rispettive classi, e anche con altre classi che lo chiederanno, dei materiali prodotti con vere e proprie “lezioni” per implementare l’educazione peer-to-peer e per una reale partecipazione democratica e uno sviluppo critico dei metodi di insegnamento.

I prossimi incontri del progetto saranno a ottobre 2016 a Budapest per i soli professori che, in quella sede, dovranno organizzare il meeting finale degli studenti che si terrà al Liceo Farnesina nel febbraio del 2017.

Spero, come al solito, di avervi reso partecipi di questa bella esperienza e fatto venire la curiosità di visitare il nuovo sito e di seguirci in un lavoro che i nostri ragazzi stanno svolgendo con entusiasmo.

 La referente, Prof.ssa Antonelli

Roma, 23/03/16

ERASMUS PLUS: AGORA – FACING EUROPEAN CHALLENGES: REALIZING AND PRACTICING DEMOCRACY (project duration: 9/2015 – 9/2017)

Relazione Bucarest Meeting    3-6/12/2015

 Il primo incontro di progetto transnazionale degli insegnanti delle quattro scuole coinvolte (Bucarest, Budapest, Stoccarda e il nostro Liceo) si è svolto presso il liceo Tecnologico Mircea Vulcanescu di Bucarest dal 3 al 6 dicembre scorso e per il liceo Farnesina erano presenti la sottoscritta (referente del progetto, che sta sviluppando con la classe 3B) e il prof. Comandè (che sta lavorando con la 3H).

I nostri studenti hanno (da settembre a novembre) prima approfondito in gruppo e poi prodotto vari materiali che sono pubblicati sul sito del progetto che è www.agorainternational.wordpress.com e che riguardavano la presentazione delle scuole aderenti al progetto, le differenze dei sistemi scolastici dei quattro paesi, le questioni e i problemi che l’Europa sta affrontando in questo momento, la democrazia a scuola: questionario sulle opportunità degli studenti di interagire con le decisioni che riguardano la loro scuola. Gli studenti hanno anche disegnato il logo del nuovo progetto e i loro sforzi hanno portato rispettivamente ad ottenere il primo premio (classe 3B) e il secondo premio (3H)! Complimenti per la loro fantasia!

Durante il meeting i professori coinvolti hanno visionato tutto il materiale prodotto dagli studenti e hanno cominciato a pianificare quella che sarà la prima conferenza internazionale degli studenti dei quattro licei dal 7 all’ 11 marzo 2016 a Stoccarda.

Ogni gruppo-classe lavorerà (da gennaio a fine febbraio) su alcuni temi di riflessione quali:

  • Conoscenza della storia, della politica e dell’economia degli altri tre stati partner
  • Conoscenza della legislazione europea in materia di “European Targets for 2020”
  • Fieldwork sugli ideali e i valori che accomunano i quattro paesi e come gli studenti possono integrarli nella loro comunità scolastica e/o locale
  • Metodi di insegnamento vissuti dagli alunni nelle rispettive scuole con punti di forza e debolezza

Il meeting di Stoccarda, che culminerà nella produzione, da parte dei gruppi di alunni transnazionali, di alcune lezioni sulle tematiche sopra elencate, sarà anche un inizio di esperienza legata all’alternanza scuola-lavoro per gli otto (quattro per ciascuna classe) studenti che partiranno. Infatti il meeting, che durerà cinque giorni e si svolgerà nel liceo “Geschwister School Gymnasium” di Stoccarda, può essere considerato un laboratorio alla conclusione del quale gli studenti avranno capito come affrontare situazioni di integrazione culturale, democrazia applicata al sistema scolastico ed educazione tra pari.

I prossimi incontri del progetto saranno a ottobre 2016 a Budapest per i soli professori che, in quella sede, dovranno organizzare il meeting finale degli studenti che si terrà al Liceo Farnesina nel febbraio del 2017.

Spero con queste poche righe di aver sollecitato la curiosità di visitare il nuovo sito e di seguirci in un lavoro che i nostri ragazzi hanno intrapreso con entusiasmo.

 La referente  Prof.ssa Antonelli

Go to top